H.E.A.T.


H.E.A.T

Hostile Enviroment Awareness Training

 

SAD International, grazie all’impiego di professionisti di estrazione militare e di professionisti qualificati in ambienti ad alto rischio, oggi è in grado di mettere a disposizione delle ambasciate, multinazionali, reportes, giornalisti e delle ONG, il programma internazionale H.E.A.T. (Hostile Enviroment Awareness Training).

Il programma HEAT è un evoluto programma di formazione e addestramento dedicato ai civili, che per lavoro devono andare in zone più o meno rischiose.

SAD International, con un approfondito programma formativo e addestrativo, offre questa soluzione modulabile e scalabile a tutti coloro che necessitano di formazione specifica, con il fine di mitigare quanto più possibile i rischi a cui sono sottoposti durante lo svolgimento del proprio lavoro all’estero.


La CONSAPEVOLEZZA è la prima forma di sicurezza, difesa e protezione, che possiamo mettere in campo fin da subito.

Domande Frequenti


NORMATIVA


Perchè il corso è obbligatorio per le aziende?

La tutela dei lavoratori è fondamentale, ma non è l’unico rischio da presidiare, la chiave di lettura di un security manager / security advisor – figure assolutamente pertinenti su questo tema – non può esimersi dal valutare i possibili impatti, sia reputazionali e sia rispetto alla possibile fuga di dati e preziose informazioni, cui il lavoratore e i suoi strumenti informatici sono più esposti proprio quando si trovano fuori sede.

In materia di sicurezza non sempre abbiamo a disposizione norme attuative esplicite e cogenti e questo è il caso della cosiddetta “Travel security” (sicurezza dei lavoratori all’ estero,) dove non sono indicati adempimenti espliciti, ma allo stesso tempo non è possibile ignorare né il dovere di protezione generale, definito dall’ART. 2087 del Codice Civile e né i dettami del Decreto 81/08 circa la valutazione dei rischi, la formazione dei lavoratori e l’idoneità alla mansione; a ciò si aggiunga l’art. 18 del D.Lgs. 151/15 e l’art. 4 del D.Lgs. 231/01, che più puntualmente impongono di garantire al lavoratore in missione all’estero, un adeguato standard di sicurezza.

La valutazione prevista dal Decreto 81/08 (di cui all’articolo 17 e 28) deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari, ovvero, nella fattispecie in esame, si devono considerare i lavoratori che possono essere impegnati in missioni all’estero per i quali è quindi necessario prevedere ed individuare i pericoli a cui possono essere esposti e le relative misure di tutela; ma per fare ciò non è possibile basarsi sulle normali e consolidate fonti tecnico scientifiche che si sono sviluppate dal 1994 con l’introduzione del noto Decreto 626/94; occorre quindi attingere dalle competenze specialistiche ed esperienze maturate da soggetti che hanno affrontato il problema in ambiti internazionali e che nel contempo sappiano calare le soluzioni nelle organizzazioni aziendali, perché non sempre gli esperti di “operation”, che pure hanno un know-how prezioso da integrare, dispongono poi degli skills giusti per interfacciarsi con le imprese.

Perchè spesso gli RSPP non ne parlano?

Molto spesso gli RSPP aziendali, essendo un tema molto particolare e molto spesso sottovalutato, non ne parlano in azienda. Questo avviene per lo più perchè non è facile trovare enti formativi e formatori adeguatamente formati di tali ambiti. Molte volte quindi gli RSPP preferiscono evitare l’argomento, piuttosto che trovarsi un problema da risolvere.

Cos'è la valutazione del rischio

Con il termine valutazione del rischio si fa riferimento alla determinazione quantitativa o qualitativa del rischio associato ad una situazione ben definita e ad una minaccia conosciuta (detta “pericolo”).

Una valutazione del rischio quantitativa richiede la determinazione di due componenti del rischio: la gravità di una potenziale perdita (detta “magnitudo”) e la probabilità che tale perdita si realizzi. Per “rischio accettabile” si intende un certo rischio che è conosciuto e tollerato generalmente perché i costi o le difficoltà per implementare una contromisura efficace risulterebbero eccessivi se confrontati con l’aspettativa della perdita.

Perchè questo tipo di rischio viene sottovalutato?

I professionisti preposti per la valutazione del rischio, soprattutto i rischi specifici e molto particolari sono i Security Manager certificati UNI10459. Questa figura però non è molto presente nelle aziende che compongono il nostro tessuto imprenditoriale e questo diventa molto spesso il motivo per quale il rischio è sottovalutato. Semplicemente non ci sono professionisti all’interno dell’azienda che lo conoscono e lo trattano come dovrebbe essere trattato.

CORSO


Perchè il corso è utile?

Il corso, oltre ad ottemperare alla formazione obbligatoria imposta alle aziende per i propri dipendenti, porta il personale impiegato all’estero a maturare la corretta consapevolezza utile a gestire e fronteggiare le probabili situazioni che potrebbero incontrare durante la permanenza nel paese estero.

Quanto costa il corso?

Il corso, essendo strutturato in vari moduli può essere creato su misura del cliente in base alle esigenze e alle operatività dei propri dipendenti.

Ogni ora di formazione ha un costo di 60 euro a partecipante, includendo anche vitto, alloggio e trasferimenti da e per porto, aeroporto o stazione.

Com'è strutturato il corso?

La parte teorica, che nella maggior parte dei casi può essere erogata in modalità FAD (formazione a distanza) viene erogata durante l’orario di lavoro, mentre la parte pratica ed operativa, può anche essere erogata nei fine settimana per venire in contro alle esigenze aziendali e alla gestione interna.

Cosa viene rilasciato?

Per ogni modulo viene rilasciato un attestato di partecipazione.

Al completamento del percorso formativo, valido per la formazione obbligatoria ai sensi del D.Lgs 81/08 verrà rilasciato un certificato di avvenuta formazione teorico/pratica relativa al rischio specifico “Travel Security


CHIAMACI

02 871 588 63

CHATTA

351 722 1041

SCRIVICI

corsi@sad-international.com


Cronaca


Rischio Estero


Il programma internazionale Hostile Enviroment Awareness Training, nasce da esigenze reali che periodicamente, anche se non trattate spesso dai media, investono le aziende del nostro paese, che lavorano all’estero.

Grazie al nostro programma H.E.A.T., certificato secondo D.Lgs 81/08, l’azienda sarà in regola dal punto di vista normativo in merito alla formazione specifica dei lavoratori assoggettati ai rischi specifici ai quali potrebbero essere sottoposti durante le loro attività all’estero.


MODULI FORMATIVI

In base alle esigenze del committente abbiamo la possibilità di avviare dei corsi ad hoc per la formazione del personale, con lo scopo di fornire formazioni mirate sia per ciò che riguarda l’area geografica di interesse, sia per quanto riguarda la tipologia di lavoro o missione a cui gli operatori dovranno far fronte.


Data - HEAT - Hostile Enviroment Awareness Training

INTELLIGENCE

Il modulo è strutturato per fornire gli strumenti di OSINT (Open Source INTellingece), utili a raccogliere tutte le informazioni riguardanti il territorio in cui ci si troverà ad operare.
Una attenta analisi e pianificazione mitiga il rischio.

4h


Vehicle Tactics

TRASFERIMENTI

Analizzare, pianificare, attuare ed eventualmente modificare i trasferimenti in base alle ipotetiche minacce o alle minacce che emergeranno durante il trasferimento. Non basta pianificare, è necessario conoscere anche le alternative

8h


Usi e Costumi - SAD International - HEAT

USI E COSTUMI

È fondamentale conoscere usi, costumi, credenze, alcune parole chiave della lingua, aspetti geopolitici, rapporti nazionali ed internazionali tra i vari popoli e le varie nazioni. Tutti questi vengono trattati per Africa, America Latina, Russia, Asia, Europa dell’Est e Medio Oriente.

8h


sopravvivenza HEAT

SOPRAVVIVENZA

Orientamento, purificazione dell’acqua, creazione di arnesi utili alla caccia o alla sopravvivenza, questi i temi che verranno trattati durante il modulo. Tutti aspetti indispensabili e fondamentali per potersi muovere in sicurezza in un territorio non conosciuto.

12h


Orientamento - HEAT

ORIENTAMENTO

Oltre a conoscere gli aspetti collegati alle tecniche di sopravvivenza è necessario capire e comprendere anche come orientarsi in un ambiente sconosciuto, sia di giorno che di notte.

4h


medicina emergenza

EMERGENZA

Analizzare, pianificare, attuare ed eventualmente modificare i trasferimenti in base alle ipotetiche minacce o alle minacce che emergeranno durante il trasferimento. Non basta pianificare, è necessario conoscere anche le alternative

16h


Modulo Antisequestro

SEQUESTRO

Il modulo darà modo ai partecipanti di comprendere quali sono le fasi del sequestro, le principali motivazioni e le modalità con cui avvengono. Lo scopo è far capire cosa fare e cosa assolutamente non fare

8h


Negoziazione - HEAT

NEGOZIAZIONE

La negoziazione, accompagnata da una accurata analisi comportamentale aiuta a prevenire e gestire al meglio situazioni che potrebbero divenire critiche. Con questo modulo si impareranno i principi base su cui poggia la negoziazione efficace

8h


Compound - HEAT

ESFILTRAZIONE

Arriverà il momento in cui qualcuno verrà a prelevarci dall’ambiente di sequestro. Come ci si comporta? Come ci si muove? Cosa dobbiamo fare e cosa non dobbiamo fare?

8h


Istruttore Certificato

SICUREZZA

Il modulo permetterà al corsista di comprendere quali sono le metodologie e le caratteristiche di una forma di protezione e sicurezza, sia personale che di terzi, specialmente nel confronto corpo a corpo

16h


IED

ORDIGNI

Muoverci in territori che non conosciamo può essere rischioso anche a causa di potenziali ordigni improvvisati o occultati che possiamo trovare nel nostro percorso. Riconoscergli e quindi saperli evitare ci può salvare la vita

8h




Tutti i nostri moduli formativi sono stati progettati secondo gli standard ISO 21001 (Processi formativi Certificati).
Questo con l’obiettivo di fornire gli strumenti utili e indispensabili per poter apprendere in modo veloce ed efficace sia la teoria che l’operatività da mettere in campo in caso di bisogno.

CHIAMACI

02 871 588 63

CHATTA

351 722 1041

SCRIVICI

corsi@sad-international.com

PACCHETTI PERSONALIZZATI PER AZIENDE

PER INFORMAZIONI

Necessità di avere maggiori informazioni su come strutturiamo la formazione, come viene erogata, che tipo di valenza ha e a cosa serve?


INFORMAZIONI

Per informazioni sui corsi in programma o per corsi organizzati ad hoc per il committente, siamo disponibili dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30

02 871 588 63
351 722 1041
corsi@sad-international.com

    Messaggio


    Cerca