Corso Steward

CORSO PER LA QUALIFICA DI STEWARD

Cenni normativi


La professione dello steward negli stadi per le partite di calcio è regolata dal DM dell’8 agosto 2007, approvato dal Ministero dell’Interno, che a sua volta fa parte del cosiddetto “Decreto anti-violenza” approvato in Italia dopo la tragedia della morte dell’ispettore Raciti nel derby tra Palermo e Catania.

Questa figura è stata introdotta dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

 

ALCUNE CURIOSITA`

SAD INTERNATIONAL

  • società di formazione aderente alla norma UNI-ISO 29990 in ambito di formazione certificata;
  • corso strutturato con parte teorica e pratica;
  • corso strutturato su materie e concetti fondamentali per apprendere la metodologia di insegnamento;
  • esami di valutazione finale sia teorici che pratici con criteri di valutazione oggettiva Norma UNI-ISO 29990;
  • società di formazione con oggetto sociale pertinente all’attività svolta;
  • riconoscimento dei percorsi formativi;
  • società autorizzata ad erogare formazione specifica in ambito di difesa e protezione senza limitazioni di legge;

LO STEWARD

L’attività di stewarding, da cui ne consegue la professione di steward, è stata introdotta nell’ordinamento giuridico italiano su richiesta dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive rappresentando uno dei pilastri fondamentali per la sicurezza degli stadi.
L’esperienza ormai pluriennale dei servizi di stewarding ha infatti confermato la politica vincente di “smilitarizzazione” delle strutture sportive, seguendo un approccio metodologico, condiviso a livello internazionale, in cui la responsabilità della sicurezza all’interno degli impianti è affidata all’organizzazione dell’evento.

Il servizio di stewarding è previsto per le gare che si disputano in impianti con capienza superiore ai 7.500 spettatori oppure di capienza inferiore dove si svolgono partite organizzate dalla Lega B e dalla Lega Pro, in questi casi deve essere costituito il GOS (Gruppo Operativo di Sicurezza), il cui coordinatore è un Ufficiale di Pubblica Sicurezza indicato dal Questore.

Durante il servizio, gli steward indossano la casacca di colore giallo o arancione. Lo steward è il primo interlocutore dello spettatore ed il punto di contatto in ogni situazione. Per tale motivo è necessaria l’adozione di un codice di condotta comune che significa, fra l’altro, mantenere un atteggiamento cortese e propositivo, non incorrere a linguaggi o gesti intimidatori, essere sempre concentrati sui propri compiti e responsabilità.

Le attività degli steward sono dettagliatamente indicate da decreto ministeriale e comprendono:

  • Bonifica dell’impianto
  • Prefiltraggio
  • Filtraggio
  • Controllo degli spettatori con il sistema del pat-down
  • Servizi specifici per prevenire attività illecite

L’OPPORTUNITA`

SAD International struttura ed ora formazione sia in ambito nazionale che internazionale, è in contatto e collaborazione con agenzia di sicurezza, investigazione e protezione. Tutti i nostri istruttori e formatori, essendo certificati possono ambire a lavorare o collaborare saltuariamente con i nostri partner o con la nostra struttura nei vari ambiti di impiego.

Oltre a questo, forniamo tutto il supporto tecnico e legislativo per dare la possibilità ai nuovi istruttori di aprire i loro corsi di difesa personale a norma di legge. Riteniamo che la professionalità e i titoli siano valorizzati e resi noti a favore di tutti quei clienti che mettono nelle mani degli istruttori la loro formazione per una tutela della persona.



STRUTTURA DEL CORSO

Obiettivo Formativo

L’obiettivo formativo consiste nel fornire una preparazione teorico-pratica adeguata e conforme alle normative  stabilite dall’ Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive (OMNS) ed è propedeutico all’iscrizione nell’elenco del personale steward certificato, che annualmente viene rivisto e aggiornato da parte delle prefetture di competenza.

 

 

 

 

Requisiti di Accesso

Il discente deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Avere compiuto i 18 anni di età e non avere superato i 55;
  • Godere di buona salute fisica e mentale (accertata da apposita certificazione medica legale);
  • Essere in possesso di diploma di scuola media inferiore (licenza media);
  • Assenza di uso di alcool e stupefacenti;
  • Non essere stati condannati per delitti non colposi;
  • Non essere sottoposti, né essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • Non essere aderenti o essere stati aderenti a movimenti, associazioni o gruppi organizzati di cui al D.L. 122/1993.

Coloro che hanno conseguito il titolo di studio all’estero devono presentare una dichiarazione, rilasciata dalla competente Autorità, comprovante il livello di scolarizzazione. Gli stranieri devono dimostrare una buona conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta che consenta di partecipare attivamente al percorso formativo. La conoscenza deve essere dimostrata attraverso un test d’ingresso che verrà conservato agli atti di SAD International.

SAD su richiesta può erogare la formazione anche in lingua inglese, purchè il gruppo di lavoro abbia un livello di conoscenza della lingua simile.

 

 

 

 

Responsabile Didattico

I Responsabili didattici saranno nominati al raggiungimento minimo per l’avvio del corso, in base alla location e alle date di erogazione del corso.

 

 

 

Programma

AREA TECNICA SPORTIVA –  2 ore

Acquisizione delle nozioni, peculiari per ogni impianto, sulle sue caratteristiche costruttive e sulle modalità di attuazione del piano per il mantenimento delle condizioni di sicurezza e dell’organizzazione dell’area adiacente allo stadio.

AREA PSICOLOGICO SOCIALE – 2 ore

Trattazione delle tematiche connesse alla consapevolezza di sé e del proprio ruolo professionale, alla conoscenza del mondo dei tifosi, alla psicologia sociale ed all’accettazione delle diversità e alla gestione dei conflitti, all’orientamento al servizio ed alla comunicazione nonché all’acquisizione di nozione base per la gestione dell’assistenza a persone diversamente abili.

AREA GIURIDICA – 4 ore

Approfondimento dei profili giuridici, dei compiti e della organizzazione degli steward, conoscenza della normativa per la prevenzione ed il contrasto della violenza negli stadi.

AREA SICUREZZA – 8 ore

Conoscenza delle tematiche relative alla prevenzione e all’attività antincendio, gestione dell’impianto sportivo, cenni sul pronto intervento sanitario e sulle tecniche di gestione delle masse.

AREA ORDINE PUBBLICO – 4 ore

Conoscenza della normativa sull’autorità di pubblica sicurezza, approfondimento delle problematiche connesse al governo e alla gestione dell’ordine pubblico, conoscenza del ruolo e dei compiti del Gos, conoscenza del regolamento d’uso dell’impianto ove prestano servizio e del piano di mantenimento delle sue condizioni di sicurezza, elementi base della lingua inglese finalizzati alla gestione degli afflussi degli spettatori in occasioni di competizioni internazionali.

ESERCITAZIONE ALLO STADIO – 22 ore

6 ore Stadio vuoto e 16 ore Stadio con Pubblico per un Totale di ore 22

 

 

 

 

Docenti

AREA GIURIDICA

I docenti avranno almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • Laurea in Giurisprudenza, corredata da comprovata esperienza nel settore della sicurezza nelle manifestazioni sportive;
  • iscrizione all’albo degli avvocati;
  • funzionario di Polizia/ufficiale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, in servizio, con comprovata esperienza nella

AREA ORDINE PUBBLICO

I docenti avranno almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • Funzionario di Polizia/ufficiale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza ovvero appartenenti al ruolo degli ispettori delle predette Forze di Polizia, in servizio, con comprovata esperienza nella sicurezza delle manifestazioni sportive – espressa con parere scritto del Questore/Comandante Provinciale;
  • funzionario o appartenente al ruolo degli ispettori della Polizia di Stato che ha frequentato lo specifico corso presso il centro di formazione per la tutela dell’Ordine Pubblico di Nettuno.

AREA SICUREZZA ANTINCENDIO

Il docente sarà un appartenente al corpo dei Vigili del Fuoco o un tecnico iscritto all’albo Legge 818/84 del Ministero dell’interno.

AREA PRIMO SOCCORSO

Il docente avrà una laurea in medicina e chirurgia o una laurea in scienze infermieristiche o titolo equipollente del
vecchio ordinamento.

AREA PSICOLOGICO-SOCIALE

Il docente sarà iscritto all’albo degli psicologi o avrà un laurea in Psicologia – Sociologia – Pedagogia – Scienze della
Formazione, con comprovata esperienza nella mediazione di conflitti ovvero di gestione delle folle.

AREA TECNICO-SPORTIVA

Sarà un Delegato o vice delegato alla sicurezza che ha completato il previsto percorso formativo o un consulente tecnico provinciale o regionale C.O.N.I. per l’impiantistica sportiva, con esperienza specifica nel settore calcio, o un esperto nella gestione della sicurezza presso un impianto sportivo, utilizzato da società di calcio professionistiche, previo parere espresso dal responsabile del GOS.

 

 

 

Titolo Finale

Il superamento delle prove d’esame darà modo al corsista di essere iscritto al relativo albo professionale come previsto dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

 

 

 

Destinatari

Il corso è diretto a tutti coloro che desiderano ottenere l’autorizzazione a svolgere l’attività di steward come previsto dall’Osservatorio Nazionale delle Manifestazioni Sportive

 

 

 

Durata

La durata complessiva del corso è di 42 ore, di cui 20 di teoria e 22 di tirocigno operativo presso qualche struttura.

 

 

 

 

 

 

Calendario

Anno 2019

ogni 2° fine settimana del mese nei mesi di:

  • febbraio
  • marzo
  • aprile
  • maggio
  • giugno
  • settembre
  • ottobre
  • novembre

S.A.D. valuterà l’inserimento di nuove date anche infrasettimanali in base alle richieste.

 

 

 

Sede Formativa

S.A.D. ha aule formative presenti in varie regioni italiane. La scelta della location va fatta dal discente durante la compilazione del form di iscrizione che trova alla fine di questa pagina.

L’indirizzo delle aule di formazione verrà comunicato al raggiungimento del numero minimo di adesioni necessarie all’avvio del corso, tramite email.

 

 

 

Prova Finale

Ogni percorso formativo si conclude con un test a risposta multipla che si definirà superato al raggiungimento dei 65/100 di punteggio.

 

Quota di Partecipazione

La quota, comprensiva di esame finale per il rilascio dell’attestato indispensabile alla richiesta di iscrizione all’albo è di 160 euro iva compresa a discente.

 

 

Modalità di Iscrizione

Per chiedere di aderire al prossimo corso, compila il form che trovi di seguito. La compilazione del form serve solo a prenotare il posto e quindi a dichiarare di essere interessati a partecipare. La compilazione non è vincolante e può essere disdetta in qualsiasi momento. Diverrà effettiva solamente nel momento in cui sarà versata la quota di partecipazione.

La quota di partecipazione, potrà essere versata dopo il raggiungimento del numero minimo di adesioni necessarie per l’avvio del corso e tale raggiungimento verrà comunicato dalla nostra segreteria tramite email.

Solo dopo tale comunicazione potrai versare la quota di adesione e quindi accettare i termini e le condizioni fornite da SAD per l’erogazione di questo corso. La registrazione al corso oggi, ti garantisce la prenotazione del posto senza vincoli. Approfittane, ogni corso si chiude al raggiungimento di 15 discenti.