Aggressioni al pronto soccorso, i sindacati vogliono cambiare strategia

Aggressioni al pronto soccorso, i sindacati vogliono cambiare strategia

Come si legge dall’articolo scritto su Venezia Today [ articolo ], le sigle sindacali hanno avuto mandato dai medici, infermieri e gli operatori sanitari, di procedere nei confronti dell’azienda ospedaliera affinchè intervenga in modo deciso per eliminare questa situazione.

Le aggressioni sono troppe e gli operatori non si sentono al sicuro nel proprio posto di lavoro e questo, secondo i sindacati sono condizioni che derivano da ritmi di lavoro e incarichi troppo stressanti.

L’articolo continua mettendo in evidenza che la vigilanza non è la soluzione, in quanto arriva sempre dopo che il fatto è accaduto e noi aggiungiamo: “è abbastanza normale”. Poi qual è il limite di intervento oltre il quale una guardia giurata rischia di uscire dal suo reale incarico e compiere quindi un illecito ai danni del paziente? Non sarebbe più semplice formare il personale affinchè sia in grado di comprendere quando una minaccia si sta manifestando e quindi prevenire il fatto piuttosto che trovarsi nelle condizioni non avere più vie di fuga?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *