Istruttore di difesa personale



Cenni Normativi


Come da delibera n. 1574 del 18/07/2017 del Consiglio Nazionale Coni, dal 1° gennaio 2018 è entrato in vigore il nuovo Registro CONI 2.0, a cui possono accedere esclusivamente le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche che prevedano nel proprio oggetto sociale gli sport e le discipline presenti nell’elenco approvato con delibera n. 1569 del 10/05/2017.

Tra le discipline, nell’elenco NON è più prevista l’attività di difesa personale, proprio perchè tale disciplina non prevedendo gare e competizioni non è definita attività sportiva ma bensì attività commerciale a scopo di lucro. Sulla base di questa disposizione quindi, tutti coloro che dichiarano di insegnare difesa personale, usando una associazione sportiva, lo stanno facendo senza averne titolo e contravvenendo a delle disposizioni regolamentate.

SAD International, in qualità di società di formazione in questo ambito specifico, prepara i discenti sotto i profili teorici e pratici, propedeutici al superamento degli esami e quindi all’ottenimento del titolo di Istruttore di Difesa Personale. Il diploma rilasciato da SAD International, permetterà ad ogni discente, di esercitare la professione secondo i criteri e le competenze richieste ad un istruttore di difesa personale.


Trova le Differenze


SAD International

→ società di formazione aderente alla norma ISO 21001 in ambito di formativo;
→ corso strutturato con parte teorica e pratica;
→ corso strutturato su materie e concetti fondamentali per apprendere la metodologia di insegnamento;
→ esami di valutazione finale sia teorici che pratici con criteri di valutazione oggettiva Norma ISO 21001;
→ società di formazione con oggetto sociale pertinente all’attività svolta;
→ società autorizzata ad erogare formazione specifica in ambito di difesa e protezione senza limitazioni di legge;

Associazioni Sportive

→ possono erogare formazione solo ai propri soci;
→ di norma concentrano l’attenzione solo sull’aspetto pratico;
→ gli esami di valutazione non seguono sempre criteri oggettivi di valutazione e spesso il titolo di istruttore arriva dopo anni di allenamento senza il superamento di prove oggettive che vengono tenute agli atti;
→ gli unici istruttori che hanno titolo per erogare formazione sono quelli delle discipline marziali riconosciute dal CONI (karate, judo, kickbox, ecc) no la difesa personale, il Kravmaga e simili;
→ i percorsi e i titoli al di fuori dell’associazione sportiva che li ha emessi non sono riconosciuti;
→ le associazioni sportive che erogano corsi di difesa personale, sono perseguibili a norma di legge;




opportunità


dal dilettantismo al professionismo


SAD International struttura ed ora formazione sia in ambito nazionale che internazionale, è in contatto e collaborazione con agenzia di sicurezza, investigazione e protezione. Tutti i nostri istruttori e formatori, essendo titolati possono ambire a lavorare o collaborare saltuariamente con i nostri partner o con la nostra struttura nei vari ambiti di impiego.

Oltre a questo, forniamo tutto il supporto tecnico e legislativo per dare la possibilità ai nuovi istruttori di aprire i loro corsi di difesa personale a norma di legge. Riteniamo che la professionalità e i titoli siano valorizzati e resi noti a favore di tutti quei clienti che mettono nelle mani degli istruttori la loro formazione per una tutela della persona.




L’obiettivo formativo consiste nel fornire una preparazione teorico-pratica adeguata e conforme alle normative vigenti per l’ambito della difesa personale, considerando che i vari docenti di arti marziali, indipendentemente dai gradi raggiunti nelle varie discipline, proprio per normativa CONI, ad oggi non possono erogare corsi di Difesa Personale all’interno delle proprie ASD e sono tenuti ad erogare solamente formazione specifica inerente la disciplina marziale per cui sono titolati.

L’obiettivo di questo corso di formazione e quello di rilasciare un titolo spendibile per l’erogazione di formazione specifica nel settore della Difesa Personale.

Il discente deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

• età non inferiore a 18 anni;
• diploma di scuola media inferiore ovvero assolvimento diritto-dovere all’istruzione;
• curriculum professionale/marziale da sottoporre a verifica della commissione;

Coloro che hanno conseguito il titolo di studio all’estero devono presentare una dichiarazione, rilasciata dalla competente Autorità, comprovante il livello di scolarizzazione. Gli stranieri devono dimostrare una buona conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta che consenta di partecipare attivamente al percorso formativo. La conoscenza deve essere dimostrata attraverso un test d’ingresso che verrà conservato agli atti di SAD International.

SAD su richiesta può erogare la formazione anche in lingua inglese, purchè il gruppo di lavoro abbia un livello di conoscenza della lingua simile.

AREA TECNICA – 72 ORE
• difesa da colpi dritti;
• difesa da colpi circolari;
• difesa da blocchi;
• difesa da prese;
• principi di difesa a terra;
• difesa da strangolamenti;
• difesa da oggetti ed armi;

AREA DIDATTICA – 32 ORE
• La Comunicazione
• Criteri generali della formazione
• Obiettivi e Pianificazione
• Formazione didattica
• Apprendimento
• Conoscenza, competenza, abilità
• Aspetti fisiologici dell’attenzione
• Dinamica dell’apprendimento
• Le dinamiche dell’aula
• Parlare in pubblico
• La negoziazione
• Stress, Fisiologia e Psicologia

ANATOMIA E FISIOLOGIA – 18 ORE
• Cenni di anatomia
• Cenni di fisiologia

TIROCINIO – 10 ORE
• Sviluppo e conduzione del primo corso;
• Sviluppo e conduzione di uno stage;

STRUTTURA DEL CORSO
Le varie ore sia tecniche che teoriche saranno sviluppate sui principali temi della difesa personale quali:
• Difesa personale;
• Protezione di terzi;
• Antibullismo minorile;
• Difesa donna;
• Difesa da oggetti ed armi;

Questi temi daranno modo al futuro istruttore di conoscere nel dettaglio sia le metodologie di insegnamento che le diverse sfaccettature a cui i vari temi sono soggetti.

Alla fine delle 120 ore formative, verrà rilasciato un attestato di frequenza propedeutico per accedere alla prova scritta di esame.

Il superamento della prova scritta darà modo al futuro istruttore di accedere alla prova pratica ed al superamento della prova pratica si riceverà il titolo come Istruttore di Difesa Personale, che gli permetterà di avviare le prime 10 ore da “solista”. Fatte le prime 10 ore da “solista” avrà tutti i requisiti tecnici per proseguire la sua attività in autonomia.

L’ottenimento del titolo di Istruttore di Difesa Personale darà diritto al discente di essere inserito in una lista di professionisti che gli permetterà di essere contattato da enti pubblici e privati per l’erogazione dei propri servizi professionali.

La durata complessiva del corso è di 120 ore che però, in base alle qualifiche e all’esperienza comprovata di ogni discente, la commissione potrà ridurre in base ai crediti attribuiti.

Tale riduzione di ore non è vincolante ed ogni singolo discente, in base alle materie d’esame trattate, potrà richiedere di partecipare a delle giornate formative in aggiunta a quelle suggerite, per acquisire quelle informazioni necessarie al superamento delle prove pratiche e teoriche.

Spiacenti, non c'è ancora nulla di pubblicato.

La quota si calcola moltiplicando le ore di formazione minima necessaria per 12 (euro/ora) ivati. Le ore minime necessarie per poter dare l’esame saranno calcolate in base al proprio CV marziale e professionale.

Invia il tuo CV completo, la commissione lo valuterà, ti dirà quanto crediti formativi ti riconosce e quindi quanto sarà l’investimento per il tuo percorso formativo ed il conseguimento della qualifica da istruttore di difesa personale.


Cerca